Archivio mensile:Agosto 2015

INCOMPATIBILITA’ PRESIDENTE PRO LOCO

CAUSA DI INCOMPATIBILITA’ Consigliere Maria Curtacci

 Come ogni anno, la Pro Loco “Le Tre Montagne” di Pizzoli con il patrocinio del Comune di Pizzoli indice la undicesima edizione del Premio Letterario Nazionale CAVALLARI DI PIZZOLI 2015. In data 25/06/2015 la Dott.ssa Maria Curtacci (Presidente della Pro Loco) produceva domanda di contributo all’amministrazione comunale che CON DELIBERAZIONE DI GIUNTA N° 63 del 02-07-2015 concedeva per un importo di 5.000,00 euro.

In data 23/07/2015 il gruppo di minoranza Insieme Per Pizzoli pone in Consiglio Comunale l’incompatibilità del Consigliere Maria Curtacci Presidente Proloco “Le tre montagne” e consigliere comunale. In base al I° comma dell’art. 63 del Testo Unico n.267 del 2000. “Non puo’ ricoprire la carica di sindaco, presidente della provincia, consigliere comunale, provinciale o circoscrizionale: a) l’amministratore o il dipendente con poteri di rappresentanza o di coordinamento di ente, istituto o azienda soggetti a vigilanza, rispettivamente da parte del comune o della provincia o che dagli stessi riceva, in via continuativa, una sovvenzione in tutto o in parte facoltativa, quando la parte facoltativa superi nell’anno il dieci per cento del totale delle entrate dell’ente”.

Cari Cittadini, Vi relazioniamo sui fatti e la cronologia degli eventi, lasciamo a Voi ogni giudizio sulla risposta dell’amministrazione.

  • Il06.2015 la Dott.ssa Maria Curtacci ha accettato la carica di Consigliere Comunale del Comune di Pizzoli, dichiarando parimenti l’assenza di incompatibilità ai sensi dell’art. 63 TUEL;
  • in data 25/06/2015 la Dott.ssa Maria Curtacci produceva domanda di contributo all’amministrazione comunale per il Premio Letterario Nazionale Cavallari di Pizzoli;
  • CON DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N° 63 del 02-07-2015 veniva concesso alla Pro Loco “Le tre montagne” un contributo di 5.000,00 euro;
  • In data 23/07/2015 il gruppo di minoranza Insieme Per Pizzoli poneva in Consiglio Comunale l’incompatibilità del Consigliere Maria Curtacci Presidente della Pro Loco “Le tre montagne” e consigliere;

LA GIUNTA COMUNALE RISOLVE L’INCOMPATIBILITA’!

  • In data 30 luglio 2015 due giorni prima dell’evento l’associazione Orione propone al comune la realizzazione di una iniziativa culturale e sociale da svolgersi nel periodo estivo ed in particolare l’organizzazione dell’evento Premio Letterario Nazionele Cavallari di Pizzoli del 1 agosto 2015; l’associazione Orione richiede per la manifestazione di due giorni dopo un contributo di 5000 euro;
  • L’amministrazione Comunale lo stesso giorno 30-07-2015 alle ore 18:15 ….. muta la volontà in ordine all’individuazione dell’associazione culturale che curerà l’evento culturale e concede 5.000 euro all’associazione Orione;
  • L’amministrazione contemporaneamente revoca la propria precedente delibera che vedeva assegnati i fondi alla Pro Loco..

 FINE DELLA STORIA …………………………….

LINK INTERROGAZIONE “Insieme per Pizzoli” Gruppo di Minoranza interrogazione

LINK Risposta del Sindaco  incompatibilita Maria Curtacci

 

SIMULAZIONE TASSE

Approvato il bilancio di previsione 2015: tasse e imposte niente di più.

È stato approvato con i voti della maggioranza il bilancio di previsione 2015 e pluriennale 2015-2017. Come vi avevamo anticipato, per far fronte al disequilibrio di bilancio, aumenta l’aliquota IMU (da 7,6 a 8,6 per mille), aumenta l’aliquota TASI (da 1,6 a 2,0 per mille), aumenta la tariffa TARI del 30% e viene istituita l’addizionale comunale IRPEF con aliquota allo 0,5 % e una soglia di esenzione a 7000 euro. Nel bilancio pluriennale 2016-2017, approvato insieme al previsionale 2015, stessa situazione e identiche indicazioni. Ritroviamo infatti solo maggiori entrate da tributi, uguali risorse per servizi, nessun investimento.SIMULAZIONE TASSE 2

PIZZOLI, OPPOSIZIONE CONTRO ANASTASIO: “DOPO LA TARI AUMENTANO ANCHE TASI E IMU”

– lunedì, 03 agosto 2015

L’AQUILA – A meno di due mesi dal suo insediamento, il Sindaco Anastasio e la sua maggioranza dimostrano la solo capacità di creare un equilibrio finanziario attraverso l’aumento delle tasse. Dopo la TARI ( il cui aumento è stato deliberato nel consiglio del 23/7 con il voto nettamente contrario della minoranza), il 30/7 è stato deciso di aumentare anche la TASI e L’IMU nonché di introdurre per la prima volta nel comune di Pizzoli l’addizionale comunale IRPEF sul reddito imponibile. Dunque niente razionalizzazione delle spese, niente differenziazione delle aliquote IRPEF in relazione agli scaglioni di reddito, niente recupero dell’evasione per il 2015 come la minoranza aveva fermamente chiesto, prima di vedersi costretta a votare contro. Gli aumenti graveranno sui cittadini per circa € 164 pro-capite in più all’anno, ma questo a quanto pare non è un problema né del Sindaco né della sua maggioranza. Di fronte a questa situazione i consiglieri di minoranza della lista “Insieme per Pizzoli” ribadiscono con forza il loro ruolo di garanzia e trasparenza nei confronti di tutti i cittadini ma soprattutto dei meno fortunati (pensionati, lavoratori e famiglie, soprattutto monoreddito) già colpiti dalla crisi. Infine si evidenzia che è stata derisa la proposta della minoranza di regolamentare il “baratto amministrativo”, una nuova misura introdotta dall’art. 24 L. 164/14 – legge “sblocca Italia” – che permette alle fasce deboli di barattare quanto dovuto in termini di tasse con lavori socialmente utili ( taglio erba, pulizia aree verdi, etc.)