Archivio mensile:Maggio 2017

“Non ereditiamo la terra dai nostri genitori, ma la prendiamo in prestito dai nostri figli”

Come molti di voi sapranno sono un persona fortemente attenta a tutti quei temi relativi alla tutela e alla salute dell’ambiente. Come altrettanti di voi sapranno è notizia di qualche giorno che l’amministrazione di Pizzoli ha intenzione di “pulire” trenta chilometri di strade comunali attraverso uno specifico diserbante, il “Premium top”. A seguito di questa scelta quantomeno discutibile, per non dire assolutamente scellerata, vorrei proporre una personale riflessione. Dapprima, però, penso sia necessario fare un piccolo passo indietro nel tempo. Mi ricordo benissimo che, a seguito della vittoria alle amministrative 2015 della lista di “intesa democratica”, l’appena insediata maggioranza, fece una scelta coraggiosa e che piacque a tanti: decise di assumere dieci giovani del paese per il taglio dell’erba, dopo aver stilato un’apposita graduatoria a seguito di domanda, i quali si sarebbero poi alternati nel corso dei mesi e degli anni. Cosa bellissima, per carità, direi addirittura una tradizione nel nostro paese, ma che questa volta purtroppo ed ovviamente non è accaduta. Trotto d’asino poco dura, direbbe qualcuno! Probabilmente è stato solo un segnale della forte attenzione che la maggioranza ha nei confronti dei cittadini. Tutta questa premura dimostrata, ed è con rammarico che affermo questo, si è fermata al 2015 e si riproporrà senza ombra di dubbio a ridosso delle amministrative 2020. Ora, premesso ciò, veniamo al tema sul quale si dibatte fortemente oggi e cioè la “pulizia” delle strade attraverso l’utilizzo di un erbicida particolare. Personalmente credo che il nome della ditta appaltatrice e quello dell’erbicida in questione non siano importanti, in quanto la questione risulta essere sbagliata a priori. La mia affermazione si fa forte di due assunti fondamentali:

1- La salvaguardia dell’ambiente: per quanto chiunque possa affermare che si tratti di sostanze che non siano dannose è ovvio che l’estirpazione meccanica delle erbacce sia assolutamente meno invasiva;

2- Il lavoro giovanile e il senso civico che esso trasmette: il dare la possibilità ai ragazzi del paese di rendersi utili nella pulizia delle strade non è soltanto una questione economica e legata al sempre aumentante tasso di disoccupazione. Essa trasmette ai giovani anche un forte senso di responsabilità e di dover civile nei confronti del proprio paese e della natura stessa. Allora a questo punto mi sorgono spontanee delle domande e vorrei che tutti i cittadini cercassero di riflettere insieme a me e di darsi una risposta: Perché mai l’attuale amministrazione avrebbe optato per questa soluzione? È forse un modo come un altro di favorire questo o quell’altro, o è realmente la soluzione al problema migliore per tutti? O forse è solo la soluzione più semplice e meno dispendiosa? Ebbene concludo dicendo che probabilmente non è il sistema migliore di ottemperare alla questione, anzi, forse, è proprio il peggiore. Anche e soprattutto in virtù del fatto che è cosa nota che le scorciatoie non hanno mai condotto realmente da nessuna parte. Credo fermamente che un’amministrazione davvero oculata avrebbe selezionato con più cura la modalità d’agire e che se essa fosse stata davvero attenta alle problematiche ambientali presenti sul nostro territorio avrebbe già preso da tempo in considerazione le mie denunce relative alle numerose discariche abusive presenti sul nostro territorio. Se fosse stata più attenta alle problematiche dei giovani avrebbe già da tempo riattivato la fontanella sita nei pressi del castello di Pizzoli, tra l’altro l’unico vero punto di ritrovo sicuro in caso di sisma. A quanto pare intesa democratica fa, come si suol dire, orecchie da mercanti. Sicuramente questo essere ignorati non ci scoraggia, anzi è uno stimolo in più per batterci con sempre maggior vigore.

Consigliere Gianluca Sette.

L’Amministrazione nel nostro comune sceglie la strada del Diserbo chimico

È stata pubblicata  la Determina dall’Area Tecnica N° 87 del 14-04-2017 con la quale si affida alla ditta “Pavind S.r.l.”, il  servizio di trattamento di circa 30 Km di strade comunali con diserbante.

Il Gruppo di minoranza ha chiesto chiarimenti, in merito a questa scelta dell’Amministrazione, sui prodotti chimici utilizzati,  sulle capacità tecniche professionali della ditta “Pavind S.r.l.” e se questa possedeva le relative autorizzazioni per l’ impiego di prodotti fitosanitari.

ABBIAMO RICEVUTO QUESTE INFORMAZIONI  CHE CONDIVIDIAMO CON VOI CITTADINI

Il prodotto che sarà utilizzato è il “Premium top” erbicida sistemico ad azione totale per applicazioni in post-emergenza delle infestanti.

La ditta “Pavind” S.r.l. affidataria del servizio in data 11.05.2017, dopo la nostra nota, ha chiesto all’Amministrazione l’autorizzazione per subappaltare alla ditta “Disinfest Control S.r.l.” dichiarando che quest’ultima possiede le dovute autorizzazioni e capacità tecniche per tale servizio.

Dalla nota dell’Area tecnica, siamo informati che: L’Amministrazione comunale ha inteso intraprendere tale via in luogo del “diserbo meccanico” perché si presuppone che questa soluzione garantisce risultati più soddisfacenti e più duraturi nel tempo;  il servizio sarà effettuato  per un’estensione di 30 Km, su quei tratti di strade lungo le quali la rimozione delle erbe tramite “diserbo meccanico” è difficoltoso.

DETERMINA_n_87  DETERMINA AREA TECNICA N° 87 del 14-04-2017 OGGETTO: LEGGE N. 208 DEL 28.12.2015, ART. 1, COMMA 502. SERVIZIO DI TRATTAMENTO DELLE STRADE COMUNALI CON DISERBANTE – APPROVAZIONE PREVENTIVO DITTA PAVIND SRL E RELATIVO IMPEGNO SPESA.

NOTA Prot. n. 7346 DEL GRUPPO DI MINORANZA – ACCESSO INFORMAZIONI –

Riscontro a nota prot. 6265.2017  

GRUPPO DI MINORANZA Risposta nota Prot. n. 7346 Responsabile area

Proponiamo una bella poesia di Saffo: Sulla tenera erba appena nata

Piena splendeva la luna
quando presso l’altare si fermarono:
e le cretesi con armonia
sui piedi leggeri cominciarono
spensierate a girare attorno all’ara
sulla tenera erba appena nata.

(Saffo)

DUE AVVISI IMPORTANTI!

1) AVVISO AI PROPRIETARI DI EDIFICI DICHIARATI “NON UTILIZZABILI” NELLE SCHEDE FAST
27/04/2017 I proprietari degli edifici dichiarati da scheda FAST “non utilizzabili” a causa del sisma del 18/01/2017, ai sensi dell’art. 1 comma 2 dell’Ordinanza n. 10 del 19/12/2016, devono produrre la relativa perizia giurata riferita alla scheda AeDES entro e non oltre 30 giorni dalla notifica dell’Ordinanza di sgombero. Si precisa che le conseguenze del ritardo inerente la mancata produzione della scheda AeDES saranno attribuibili ad esclusiva responsabilità dei proprietari In allegato l’Ordinanza n. 10 del 19/12/2016 di Vasco Errani.  Scarica allegato
 2) AVVISO PUBBLICO  02.05.2017
02/05/2017 Si informa  che sul sito del COR  e sul sito della Regione Abruzzo è stato pubblicato l’avviso pubblico per la raccolta di manifestazioni di interesse per l’acquisto di unità immobiliari da utilizzare per l’emergenza abitativa verificatasi a seguito degli eventi sismici che si sono susseguiti dal 24 agosto 2016 nella Regione Abruzzo. L’avviso, approvato con la deliberazione di Giunta Regionale n. 196 del 18 aprile 2017, prevede come termine ultimo per la presentazione delle domande il giorno 29 maggio 2017 alle ore 13:00.
(http://cor.regione.abruzzo.it/index.php) (http://www.regione.abruzzo.it/content/acquisto-di-unit%C3%A0-immobiliari-da-utilizzare-lemergenza-sisma-pubblicato-lavviso)