CONSULTA GIOVANI 2.0 (Consigliere G. Sette)

consulta giovani

CONSULTA GIOVANI 2.0  (Consigliere G. Sette)

Cari cittadini, amici, ragazzi ho il piacere di informare tutti che sta prendendo vita un progetto ambizioso e molto importante per le sorti e la vita amministrativa del nostro paese: la Consulta Giovani. Realizzare il tutto non è stato semplice, come ogni cosa del resto. Però procediamo per piccoli passi. Devo affermare mio malgrado che l’idea iniziale era partita dall’amministrazione Anastasio che, in fase di campagna elettorale, aveva garantito che la costituzione di questo organo sarebbe avvenuta entro cento giorni dal loro insediamento, cosa che ovviamente non è successa dal momento che ci troviamo a quasi due anni dalle elezioni di maggio 2015. Premesso ciò, che non vuole essere un’accesa critica ma solo una constatazione dei fatti, devo aggiungere che la fondazione di questo gruppo di lavoro al servizio della comunità e sopratutto dei ragazzi, si è realizzato grazie solo e soltanto alla buona volontà di alcuni giovani di Pizzoli. Questi, spinti dal desiderio di rendersi più partecipativi alla vita amministrativa e sociale del paese e dalla voglia di portare avanti le loro idee e i loro progetti, mi hanno proposto la cosa, chiedendomi di farmi portavoce del progetto e da legante con l’amministrazione. Essendo io il consigliere comunale più giovane e ritenendo questa attività di primaria importanza per la nostra piccola comunità, mi sono reso sin da subito disponibilissimo a portare avanti il progetto. Ad una condizione però: mai e poi mai mi sarei assunto l’onere di essere il loro presidente! Questa mia categorica decisione è legata al ruolo amministrativo che ricopro per Pizzoli e ricevere una carica di questo genere avrebbe significato per me un conflitto morale che non avrei mai potuto sobbarcarmi sulle spalle. Ciononostante, dopo qualche incontro preliminare abbiamo scritto uno statuto che autoregolamenterà la consulta ed un programma che intendiamo realizzare entro tre anni dall’ufficiale fondazione della stessa. I buoni propositi sono quelli di aumentare gli scambi ed attività culturali, di realizzare eventi e giornate ecologiche, di lavorare attivamente con la giunta e il consiglio presentando mozioni, proposte o semplicemente dispensando consigli. Insomma, ci sarà da divertirsi!

Sono davvero molto contento che sia stato possibile istituire anche a Pizzoli un organo di tale importanza. Vorrei ringraziare pubblicamente tutti i giovani che ci hanno messo del loro, dimostrando che una politica del fare è possibile. È solo grazie a loro che territori così fortemente colpiti da situazioni naturali che metterebbero in difficoltà i più arditi personaggi, riescono a guardare avanti ed a lavorare per un futuro migliore. Vorrei altresì ringraziare i miei colleghi consiglieri di “insieme per Pizzoli”, i quali mi hanno sostenuto ed aiutato in questo progetto. Infine vorrei ringraziare l’amministrazione comunale, la quale ha dimostrato di essere pronta a collaborare con noi dell’opposizione nel momento in cui un’idea rappresenta un’attività importante per tutta la comunità pizzolana.
Auspico che la consulta giovani possa rappresentare per questo paese un’opportunità e un punto di riferimento per ragazzi ed adulti e che nel corso degli anni possa dare al nostro paese uno stimolo ad un rilancio sociale e culturale che credo essere necessario.

Allego il link della pagina Facebook e vi invito a mettere il mi piace https://www.facebook.com/Consulta-Giovanile-Pizzoli-246540…/

Vi ringrazio per l’attenzione e vi auguro una buona giornata,   Consigliere Gianluca Sette.