ETICA E POLITICA

ETICA E POLITICA

“Ho imparato che il problema degli altri è uguale al mio. Sortirne tutti insieme è politica. Sortirne da soli è avarizia”

La dedizione ai principi, l’etica, l’onestà, l’ottica di servizio, dovrebbero essere qualità irrinunciabili per qualsiasi politico, prima delle capacità, prima delle competenze. Chi fa politica svolge una missione che è più grande, più importante di quella di un medico: il medico cura gli individui; il politico cura la collettività, l’ambiente fisico, morale, spirituale in cui gli individui vivono, e dal quale dipende primariamente la salute fisica e psichica di tutti, comprese le future generazioni.

Il politico dovrebbe essere un servitore, non un funzionario. Qualcuno che ha sviluppato una responsabilità di sé così grande da potersi assumere in parte quella degli altri. Deve avere visione, capacità di ascolto, di sintonizzazione con la realtà, capacità di rappresentarsi futuri scenari, anticipandoli. Quindi deve essere dotato di intuizione. Ma l’intuizione, quella vera, è una qualità del cuore, non della mente analitica, non del pensiero calcolatore. Sono persuaso che un’amministrazione debba discutere al suo interno, non solo su ciò che è legalmente corretto, ma sempre di più su ciò che è eticamente giusto. (M. Scardovelli)

Come Sindaco se dovessi essere eletto, mi impegno personalmente a: non anteporre, e nemmeno confondere, interessi personali o di familiari o di amici o di singoli o gruppi a quelli della collettività (Il Comune di Pizzoli sempre prima di tutto); affrontare la soluzione dei problemi specifici con regole chiare, trasparenti e condivise (non trasformare i diritti in favori); fare in modo che le cariche elettive, a maggior ragione quella di Sindaco, non diventino mai un mestiere. Credo nell’importanza del rinnovamento della classe dirigente, che chiunque venga eletto sia un cittadino solo temporaneamente impegnato nella gestione della cosa pubblica e che dopo aver assolto al proprio compito debba lasciare spazio ad altri in modo da favorire lo scambio di nuove idee ed evitare meccanismi stagnanti.

Se avrò la vostra fiducia, traccerò la strada di un rinnovamento che auspico ridia speranza a tutti noi cittadini di Pizzoli.

Osvaldo Zarivi