LA MINORANZA INFORMA:Consiglio Comunale 14-07-2016

CommitteeASSESTAMENTO GENERALE DI BILANCIO E SALVAGUARDIA DEGLI EQUILIBRI PER L’ESERCIZIO 2016 AI SENSI DEGLI ARTT. 175, COMMA 8 E 193 DEL D.LGS. N. 267/2000.

 Il legislatore ha previsto che entro il 31 luglio di ciascun anno, si attui una verifica generale di tutte le voci di entrata e di uscita, compreso il fondo di riserva ed il fondo di cassa, al fine di assicurare il mantenimento del pareggio di bilancio. In questa sede, l’ente provvede ad apportare al bilancio tutte le variazioni necessarie per garantire lo svolgimento fino allo scadere dell’esercizio. Dall’analisi effettuata, si riscontra che non emergono situazioni di disequilibrio tali da pregiudicare gli equilibri del bilancio finanziario per l’annualità 2016.

Per quanto concerne l’assestamento generale di bilancio si evidenzia che la gestione corrente subisce un riadattamento in entrata:

€ 90.000,00 da maggiori entrate dovute all’attività di accertamento tributario;

€ 80.000,00 da trasferimenti correnti da amministrazioni pubbliche;

€ 15.000,00 da Vendita di beni e servizi e proventi derivanti dalla gestione dei beni;

PER UN TOTALE ENTRATE DI € 185.000,00

Le previsioni di spesa più significative a fronte delle entrate suddette indicate dall’organo esecutivo sono:

€ 40.000,00 Missione 1      Servizi istituzionali e di gestione;

€ 24.000,00 Missione 4      Istruzione e diritto allo studio;

€ 11.500,00 Missione 10   Trasporti e diritto alla mobilità;

€ 40,000,00 Missione 11   Soccorso stradale e spese correnti;

€ 20.000,00  Per l’aumento del FCDE (fondo crediti di dubbia esigibilità).

L’assessore al bilancio Ioannucci ha informato i consiglieri che è stato predisposto il DUP (Documento Unico di Programmazione) strumento di programmazione dell’ente con cui si organizzano le attività e le risorse necessarie per la realizzazione di fini sociali e per la promozione dello sviluppo economico e civile delle comunità, esso rappresenta lo strumento strategico ed operativo dell’ente. L’assessore comunica che sono state individuate dall’organo esecutivo tre macro aree di intervento dove investire i fondi disponibili: RIQUALIFICAZIONE STRADE;  ARREDO URBANO (in programma nel 2016 ma non realizzato e quindi riproposto); RIQUALIFICAZIONE DEL TERRITORIO. Il sindaco informa che le risorse disponibili per le tre macro aree ammontano a € 280.000,00 per il 2017. L’assessore infine invita il gruppo di minoranza ad inviare proposte operative nell’ambito delle macro aree del DUP affinché possano essere prese in considerazione.

2) RICHIESTA SDEMANIALIZZAZIONE TERRENO FG.2 0 N. 216/ PARTE. DITTA DOMENI CO FARDA. RIESAME

Viene rinviata nuovamente ad un prossimo Consiglio Comunale, in quanto, la presenza di un osservazione all’istanza di sdemanializzazione da parte di un cittadino, richiede la convocazione delle parti interessate, per giungere ad una possibile mediazione.

3)  APPROVAZIONE NUOVO SCHEMA DI PROTOCOLLO DI INTESA TRA IL COMUNE DI PIZZOLI E L’UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DELL’AQUILA ……..

Ad unanimità si approva il nuovo schema di Protocollo di intesa tra il Comune di Pizzoli e l’Università degli Studi dell’Aquila, regolamentante la concessione dei  M.A.P. liberi siti in via Borgo Campo San Giovanni. Si prende atto che nel predetto Protocollo è prevista la concessione all’Università degli Studi dell’Aquila, di 40 MAP e si autorizza l’Università alla voltura di tutte le utenze dei M.A.P. concessi. Si demanda, alla Giunta Comunale ed al Responsabile del Servizio la competenza in merito alla determinazione del numero e della tipologia di ulteriori MAP da concedere all’Università degli Studi dell’ Aquila.

Nella discussione il gruppo di minoranza ricorda che i MAP realizzati nel nostro comune sono 169, un numero elevato di strutture che a sette anni dal sisma, venendo meno la funzione primaria, devono essere utilizzati mantenendo due obiettivi: garantire un introito economico (ad oggi siamo sui 100.000 euro l’anno) che permetta una manutenzione adeguata e un introito per le casse comunali; mantenere per queste strutture una finalità abitativa sociale per  i residenti di questo territorio.  Nella progettualità futura, bisogna tener conto di un pericolo che potrebbe manifestarsi. La sempre maggiore disponibilità di alloggi a ridosso delle sedi universitarie e nelle vicinanze del centro storico della città, potrebbe far ritenere meno attrattivi i nostri MAP posti in periferia.  Si suggerisce di  impegnarsi ad offrire qualità nell’accoglienza e servizi di trasporto pubblico efficienti per scongiurare questo pericolo. Il sindaco intervenendo afferma di confidare nella qualità dell’ accoglienza e nella buona vivibilità che offre il nostro comune.

La minoranza ricorda infine alla giunta,  di riservare un certo numero di strutture a scopo sociale, per quelle famiglie e singoli in stato di bisogno residenti nel nostro comune che ne facciano richiesta,  in modo da avere un’amministrazione includente che attui politiche solidali con chi è nel bisogno.