Qualche verità di troppo!

 

 

 

 

 

 

 

Care cittadine / Cari cittadini,

Ci sono tanti modi per limitare la libertà di espressione ma tutti hanno lo scopo di difendere il potere costituito e la conseguenza di infangare la democrazia.

Cosa è accaduto di recente nelle stanze dove nasce “Contatto Diretto”?

E’ consuetudine da inizio legislatura che il gruppo “Insieme per Pizzoli” pubblichi sul periodico “Contatto Diretto” un articolo per mettere in evidenza il suo punto di vista su temi di interesse della vita Politica e Amministrativa del nostro Comune. Agli inizi di  Aprile, informati dell’imminente pubblicazione del periodico, abbiamo inviato, come consueto, il nostro contributo ma ahimè la pubblicazione del periodico e del nostro articolo “inspiegabilmente” è slittata al 14 giugno.

Il nostro articolo metteva in evidenza promesse dell’amministrazione/del Sindaco non mantenute, in particolare in materia di riduzione della pressione fiscale e commentava alcuni atti amministrativi. Evidentemente giunto in redazione è stato “intercettato”  dai redattori (consiglieri della maggioranza) che ritenendolo scomodo e critico,  hanno pensato bene di diffonderlo tra altri consiglieri della maggioranza in modo da preparare le contromisure atte ad arginare e affievolire quanto riportato (ma, in un paese democratico, un articolo non dovrebbe essere riservato fino al momento della pubblicazione?)

Se avete a diposizione il periodico leggete prima il nostro contributo e poi tutto il resto, vi renderete conto di come, il nostro articolo è stato “messo  all’angolo” come si dice in gergo giornalistico, oscurato da articoli che presentano dati ingannevoli, deduzioni arbitrarie se non addirittura opportunisticamente false.

Non possiamo lasciar correre quanto è stato scritto dall’Assessore al Bilancio  riguardo la pressione fiscale: “i contribuenti del Comune di Pizzoli nel 2017 verseranno, in media, nelle casse comunali un importo in linea con quello dell’anno 2014”. La sua argomentazione deforma la realtà e manipola intenzionalmente i cittadini, facendo credere che le tasse imposte dalla nostra amministrazione siano diminuite: omette di dire che è il GOVERNO che ha tolto la TASI sulla prima casa a tutti i cittadini italiani e a totale compensazione i comuni sono risarciti del mancato introito.

Troviamo grande imbarazzo a confrontarci con un assessore al bilancio che gioca con i numeri fornendo dati che TRAVISANO LA VERITA’, ingannano e disorientano i cittadini che ancora una volta vengono presi in giro da affermazioni propagandistiche che deformano la realtà tanto da apparire in mala fede.

Cari cittadini, non facciamoci ingannare e trattare da idioti: SE NON SCENDONO LE ALIQUOTE FISCALI E LE ENTRATE TRIBUTARIE NON SI PUO’ DIRE CHE DIMINUISCA LA  PRESSIONE FISCALE!! Se date uno sguardo alle tabelle riportate noterete che non sono scese né le aliquote né le entrate tributarie.

 Con tristezza prendiamo atto che l’azione di censura del potere politico è stata esercitata non nell’omissione delle notizie, ma nel modo di gestirle.  Mussolini diceva, se si vuole mantenere il consenso più a lungo possibile, bisogna “mettere in un angolo” le voci critiche nei confronti del governo. Prendiamo atto che l’Amministrazione “sceglie” su cosa i cittadini di Pizzoli debbano essere informati e quali provvedimenti amministrativi  e notizie  critiche, debbano essere offuscati.

Il gruppo consiliare “Insieme per Pizzoli”, denunciando questo comportamento irrispettoso, scorretto ed eticamente riprovevole tanto da far pensare ad una “velata censura“, NON PUBBLICHERA’ PIU’ nessun articolo sul periodico, pagato da tutta la collettività,  “Contatto Diretto” (che dovrebbe chiamarsi “Contatto INDIRETTO”) fino a quando nel Comitato di Redazione non saranno presenti membri della Società Civile e dei Gruppi Consiliari che garantiranno uno spazio di vera libertà per tutti.

“Insieme per Pizzoli” spera che questa riflessione possa essere utile alla Società Civile, alle molte Associazioni e alla Maggioranza, affinché questo periodico diventi uno strumento di libertà per tutti, dove tutte le voci siano rappresentate e soprattutto dove la libertà di informazione e di critica siano considerati diritti fondamentali.

Continuiamo ad essere convinti che la trasparenza, la partecipazione e le scelte condivise con tutti i cittadini, siano l’unico modo per affrontare i problemi e dare le risposte più adatte per far crescere la nostra Comunità e il nostro Comune.

LINK ARTICOLO                                                                        I Consiglieri di “Insieme per Pizzoli

ALCUNI DATI CHE MOSTRANO LA REALE PRESSIONE FISCALE NEL COMUNE DI PIZZOLI